Melanzana

heading-below

La pianta della melanzana, nome scientifico Solanum Melongena, appartiene alla famiglia delle Solanaceae ed è originaria dell’India dove cresceva spontanea già più di 4.000 anni fa. In Italia la melanzana cominciò a diffondersi intorno al 400 d.C. grazie agli arabi. Ad oggi l’Italia rappresenta uno dei maggiori paesi europei esportatore di tale ortaggio tipicamente estivo che infatti smette di crescere al di sotto dei 12° C.  

Non può essere consumata cruda, in quanto, oltre ad avere un gusto non proprio gradevole, contiene una sostanza tossica il cui nome è la solanina. Le varietà della melanzana sono molte e oltre al colore si differenziano per la forma che può essere ovale, tonda e bislunga. Ricca di glicoalcaloidi, la melanzana agisce sulle funzionalità del fegato: queste sostanze sono in grado di stimolarne il rinnovamento cellulare, migliorandone il funzionamento, sono utili per la produzione della bile, aumentandone la quantità. Sono inoltre ricche di potassio, stimolando la diuresi.

La melanzana T18 arricchisce la cucina con un gusto intenso e ricette piene di bontà.

Valori nutrizionali

Composizione chimica valore per 100g

Parte Edibile 92 g

  • Acqua: 92,7
  • Proteine: 1,1
  • Lipidi: 0,4
  • Colesterolo: 0
  • Carboidrati disponibili: 2,6
  • Amido: 0
  • Zuccheri Solubili: 2,6
  • Fibra Totale: 2,6
  • Alcool: 0
  • Energia Kcal: 18
  • Energia Kj: 74
  • Lipidi Totali: 0,4
  • Ferro: 0,3
  • Calcio: 14
  • Fosforo: 33
  • Sodio: 26
  • Potassio: 184
  • Tiamina: 0,05
  • Riboflavina: 0,05
  • Niacina: 0,6
  • Vitamina C: 1,1
  • Vitamina A Retinolo EQ: TR

Fonte valori nutrizionali: Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione

Perché mangiare le melanzane

La melanzana è una verdura molto importante per il benessere dell’uomo. La melanzana contiene polifenoli, che favoriscono il controllo dei livelli di colesterolo. Non solo: i polifenoli sono utili per la salute dell’apparato cardiovascolare.

Ma non solo la polpa: anche la buccia della melanzana contiene delle sostanze utili per la salute. Per esempio, è un toccasana per favorire il transito intestinale, poiché aumenta l’idratazione del colon.

Inoltre la melanzana agevola il corretto funzionamento delle cellule, con un’azione antitumorale attraverso la chelazione del ferro e l’apporto di acidi essenziali.

Come scegliere le melanzane

I consigli per scegliere la melanzana per ricette gustose

BUCCIA

Deve avere un colore uniforme e deve apparire soda e lucida.

CONSISTENZA

La melanzana deve essere compatta ma si deve tagliare con facilità.

DIMENSIONI

Meglio scegliere una melanzana non troppo grande: dimensione eccessive potrebbero indicare una ipermaturazione.

STAGIONALITÀ

La melanzana è tipicamente estiva, da giugno a ottobre inoltrato.

Sei un rivenditore o hai un punto vendita?

Scopri Più Fresco e acquista la migliore selezione di frutta e verdura con un semplice click!
Con T18 risparmi tempo e porti ogni giorno nel tuo punto vendita la migliore frutta e verdura.

Close menu